Image
Image

Formazione personale

L'addestramento del personale ha carattere di assoluta priorità nell'Arma dei Carabinieri, che è pienamente consapevole della sua determinante ricaduta sulla funzionalità dei comandi e dei reparti.

La delicatezza e la complessità dei compiti affidati all'Ufficiale dei Carabinieri rendono necessaria una preparazione professionale qualificata, sorretta da una vasta cultura generale, che esalti al contempo i valori etico-morali militari di riferimento; l'attività della Scuola Ufficiali Carabinieri, posta alle dirette dipendenze del Comando delle Scuole dell'Arma, si è pertanto evoluta costantemente, al fine di offrire ai frequentatori, unitamente ad un'attività didattica di livello universitario puntualmente aggiornata, tutte le conoscenze utili a porli nelle condizioni di prendere decisioni, organizzare e gestire in autonomia e con spiccato senso di responsabilità.

L'elevazione dei Carabinieri a rango di quarta Forza Armata ha comportato anche il riordino dell'Organizzazione addestrativa riconoscendo che la Scuola Ufficiali è "deputata a conferire agli Ufficiali la preparazione militare, professionale e culturale per assolvere le funzioni direttive e dirigenziali connesse con l'attività istituzionale".

L'Istituto é strutturato su:

  • uno Stato Maggiore, che coadiuva ed assiste il Comandante nel funzionamento delle attività ordinarie e nella pianificazione di problematiche complesse;
  • l'Istituto di Studi Professionali e Giuridico Militari, costituito nel settembre 2000 con lo scopo di garantire un migliore coordinamento dell'attività didattica dei docenti civili e militari (accanto alle preesistenti cattedre di servizio di Stato Maggiore e Tecnica Professionale e di Tecniche Investigative, si sono affiancate quella di Informatica, di Diritto Militare, di Arte Militare ed Operazioni di mantenimento della pace, di Amministrazione e Commissariato,  di Logistica e di Medicina Militare, nonché la Sezione di Coordinamento delle Attività ginnico-sportive);
  • un Reparto Corsi, che cura l'inquadramento dei frequentatori, contribuendo alla loro formazione morale, etica e militare.

L'obiettivo fondamentale della Scuola Ufficiali è la formazione dei futuri Comandanti attraverso i corsi:

  • di Applicazione (durata due anni) e di Perfezionamento (durata un anno), rivolti agli Ufficiali del Ruolo Normale, dopo i due anni di Accademia a Modena, finalizzati al conseguimento della laurea magistrale in Giurisprudenza presso l'Università di Roma Tor Vergata, con cui è stata stipulata apposita convenzione;

 

  • Applicativo, (biennale), a favore degli Ufficiali del Ruolo Normale;
  • Formativo (biennale), destinato al Ruolo Tecnico;;
  • di Istituto (durata semestrale) per l'aggiornamento giuridico e professionale;
  • di Aggiornamento Professionale, in favore dei Capitani del Ruolo Speciale;
  • informativi e aperiodici nel corso della carriera per la preparazione all'assunzione di specifici incarichi di comando (Corso per comandanti di Legione, Corso per comandanti provinciali e di gruppo, Corso per comandanti di Compagnia).
  • di Formazione (biennale), destinato al Ruolo Forestale;

La Scuola assolve, inoltre, le funzioni di centro studi, proponendosi quale ente pilota di ricerca ed elaborazione su tematiche professionali.

A cura della Scuola viene inoltre realizzato un periodico trimestrale, pubblicato esclusivamente on-line, a carattere scientifico-professionale, la Rassegna dell'Arma dei Carabinieri, istituito per aggiornare la preparazione dei Quadri dell'Arma offrendo loro approfondimenti relativi all'evoluzione del pensiero militare e delle discipline giuridiche professionali di maggiore interesse, una selezione degli interventi legislativi e giurisprudenziali e recensioni su libri vari: Direttore Responsabile è il Comandante della Scuola.

La Scuola intrattiene da sempre intense relazioni internazionali e scambi con istituti paritetici stranieri;
dal 2002 sono inoltre stati realizzati gemellaggi con la Scuola Ufficiali della Gendarmeria Nazionale francese, con le Scuole della Gendarmeria turca e con quelle dei Paesi aderenti al trattato F.I.E.P.

Sul piano delle attività didattiche, numerosi Ufficiali stranieri sono ammessi a corsi di formazione di base e a quelli di aggiornamento degli Ufficiali dell'Arma (dal 2007/2008 anche funzionari della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano frequentano i corsi di formazione quali uditori).

(Fonte carabinieri.it)